s
Cerca:

Commodities. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Commodities’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Commodities. Puoi navigare con un click su ogni titolo

La quarta Riserva d’oro più grande nel mondo: l’ Italia

ORO ITALIA

Il forte aumento nei giorni scorsi per un’oncia d’oro, che ha già superato i $ 1.700 e ha quasi raddoppiato in valore negli ultimi due anni, ha spinto entrambe le bande a fare questa proposta. Inoltre, l’Italia ha la più grande riserva in oro del mondo dopo gli Stati Uniti, Germania e Fondo monetario internazionale (FMI), il cui valore sarebbe di circa 134.000 milioni (93.800 milioni di euro) il prezzo corrente. Tuttavia, gli esperti finanziari avvertono che la vendita delle riserve auree non risolverebbe i problemi strutturali che esistono e che sarebbe solo “una goccia nel mare”, a differenza invece dell’esperto tedesco Frank Schäffler che ritiene che siano giusto risolvere i propri problemi da soli invece di chiedere aiuti agli stati partner che fanno parte dell’area dell’euro. Riteniamo che i problemi economici vadano affrontati e risolte con delle politiche che siano in grado di creare nuovo valore affinché si possa dare vita ad un vero e proprio circolo virtuoso dove la crescita economica la deve fare da padrona.I dati economici devono essere consapevoli di alcuni componente ciclica e sono influenzati dagli effetti ritardati di tsunami giapponese

L’appello di Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica, che ha chiesto misure “più efficace” e la pressione sul debito italiano, ancora molto intenso dopo gli attacchi ai primi di agosto, abbiamo ottenuto in fretta di Gabinetto. Tanto che il suo capo ha deciso di presentare il testo alla mozione di sfiducia per accelerare l’approvazione.Ma Berlusconi ha fatto maggiore attenzione alle pressioni all’interno dei partiti che ha ritirato il sostegno e le misure che avrebbero un impatto di bilancio. Per esempio, la cosiddetta tassa di solidarietà sui redditi superiori a 90.000 € (5%) e 150.000 (10%). Ha anche stati a mezza strada attraverso la riorganizzazione dell’amministrazione territoriale in cambio di un piano di vaga per combattere la frode fiscale.


Commodities

Commodities è un concetto che pur essendo le nostre conoscenze del mercato limitate non possiamo non conoscere. Le commodities sono beni il cui valore è rappresentato nei mercati finanziari.  Vedi i prezzi delle materie prime. Questo tipo di proprietà è “generica”, cioè non hanno una differenziazione tra di loro. Con questo intendiamo dire che vendute in Italia, in Cina o in qualsiasi parte del mondo, hanno lo stesso prezzo e stessa qualità.

commodities

Classificazione delle merci:

  • Cereali: soia, grano, mais, avena, orzo.
  • Softs: cotone, succo d’arancia, caffè, zucchero, cacao.
  • Energie: petrolio greggio, olio combustibile, gas naturale, etanolo, NAFTA.
  • Metalli: oro, argento, rame, platino, alluminio, Palladium, ferro.
  • Carni: bovini vivi, suini vivi, burro, latte.
  • Finanza: Obbligazioni 30, eurodollari, Fed Funds di 30 giorni.
  • Indici: Dow Jones, S & P500, Nasdaq100, Nikkei225, E-Mini Nasdaq.
  • Valute: euro, dollaro, sterlina inglese, Rand Sud Africano, Franco Svizzero, ecc.

Vi lasciamo una semplice grafica che mostra le quotazioni in tempo reale dei seguenti prodotti:

  • Oro
  • Argento
  • Il petrolio
  • Alluminio
  • Cardamomo
  • Rame
  • Gas Naturale

Prezzi Materie prime

Vediamo subito che i prezzi delle materie prime nel 2010 subiscono forti impatti dovuti alla volatilità dei mercati in balia delle ultime conseguenze della recente crisi economica. Una tra tante, la nuova realtà creata dall’Euro post Grecia per le nostre industrie manifatturiere. Osserviamo una svalutazione della moneta unica rispetto al dollaro ed un conseguente rincaro – per noi europei- dei prezzi d’acquisto delle materie prime prezzate in dollari. D’altro canto le recenti rivalutazioni dei prezzi di minerali come il ferro fanno si che l’inflazione dei prezzi di altre materie prime correlate sia difficilmente prevedibile.

Tuttavia gli stati, allarmati dal rincaro, iniziano ad elaborare misure di contenimento. Uno dei primi è lo Stato Australiano che si appresta a varare una nuova tassa sui profitti derivanti dall’utilizzo delle risorse minerarie del Paese. La misura impositiva, che dovrebbe tassare il 40% dei profitti delle società del settore, verrà applicata a partire dal 2012 e permetterà al Paese di raccogliere, secondo le prime stime, circa 12 miliardi di dollari australiani nei primi due anni.

commodities

Commodities. Foto:chinasouthamerica.files.wordpress.com

Prezzo del Cacao

Il prezzo del cacao (una soft commodity) scese di circa l’1% tra il 2004 e il 2005, mentre la produzione scese in quel periodo del 6% a livello mondiale e del 10% in Africa occidentale, nello stesso periodo. Ciò ha comportato una carenza di circa 50.000 tonnellate, a seguito di un avanzo di 250 mila tonnellate l’anno precedente. Da allora, le rettifiche a livello mondiale hanno portato i prezzi ad una crescita del 3%, raggiungendo un nuovo picco. Sebbene sia ancora troppo presto per valutare gli sviluppi in corso nel mercato del cacao, questi sono i fattori che potrebbero influenzare i prezzi nel prossimo futuro:

cacao

  • Nel brevissimo termine, la speculazione potrebbe aumentare i prezzi. Gli hedge fund hanno acquistato 15.000 lotti, pari a 150.000 tonnellate di cacao, o il 5% della produzione mondiale
  • La depressione dei prezzi può essere uno stimolo per la crescita costante della domanda dei prodotti di cacao
  • I prezzi alla produzione nei principali paesi produttori di cacao sono diminuiti drasticamente. Ciò è dovuto all’aumento dei costi di trasporto, il deterioramento delle infrastrutture e – nel caso della Costa d’Avorio – l’aumento delle imposte.
  • I produttori di cacao dell’Africa occidentale potrebbero dover competere con il Vietnam, una nuova e pesante forza sul mercato.

Il mais

Il mais è un investimento sicuro o preferiamo altre soft commodities? Per rispondere a questa domanda dobbiamo osservare la crescita della popolazione mondiale -è un fattore di crescita economica visto che quando il numero di persone in un determinato mercato aumenta, così lo fa anche la domanda di prodotti e servizi come possono essere il mais. In genere uno sviluppo positivo è un vantaggio per la salute generale dell’economia mondiale ma ci sono alcuni potenziali rischi da considerare per la stabilità dei prezzi nell’economia mondiale. Negli ultimi anni diversi analisti ci hanno messo in guardia sulla possibilità di una crisi delle risorse naturali visto che i livelli di crescita della popolazione mondiale salgono costantemente al di sopra di quelli della produttività di beni basici, come il mais. Attualmente il numero sale a circa 7 miliardi di persone, l’aumento non dovrebbe rallentare nel futuro prossimo; per la popolazione mondiale sono previsti i 8.000 milioni per il 2025 e 9.000 milioni nel 2045.

corn-4

Questo significa tante nuove bocche da sfamare nei prossimi anni, con risorse limitate, e dunque una necessità di aumentare la produzione alimentare e per tanto di aumentare i prezzi di beni come il mais. Se a questo conteso aggiungiamo la possibilità dell’investitore di scommettere, tramite un ETF, sul trend di questa crescita nel breve termine dove le forti volatilità vengono causate da notizie giornaliere o semplicemente da condizioni climatiche cambianti in particolari zone di produzione del globo ci troviamo in due scenari di investimento. Il primo è quello del lungo termine, dove il nostro investimento viene garantito dalla semplice evoluzione della popolazione mondiale e per tanto dall’aumento naturale dei prezzi. Il secondo è quello del breve termine e perciò della volatilità, nel breve infatti troviamo prezzi artificiali gonfiati eccessivamente da una molteplicità di fattori o  d’altro canto prezzi molto bassi dovuti ad altri tanti fattori effimeri.

Il risultato è un mercato con delle forti potenzialità di investimento nel quale possiamo trarre un enorme profitto con posizioni lunghe e correre un grande rischio con posizioni corte.

Prezzo Caffè

Il prezzo del caffè è stato immerso in un sonno profondo per un lungo periodo. Durante lunghi mesi, i prezzi del caffè si sono spostati in un lato ribassista che rendeva la materia prima irrilevante per il potenziale di investimento. Tuttavia, nelle ultime settimane c’è stato un cambiamento, che restituisce il bar sul ring e fa sì che gli investitori di nuovo tornino a prestare attenzione al loro comportamento. Tra il 60% e il 65% dell’offerta mondiale di caffè è coperta dalla varietà Arabica, prodotta essenzialmente in America Latina. Questo caffè è coltivato a quote elevate, rendendolo più raffinato e aromatico. È questa la varietà che riesce., in genere, ad ottenere il prezzo migliore. Il caffè Robusta copre per oltre il 35% dell’offerta mondiale. Questa varietà è più facile da produrre, è più resistente alle malattie e le piante possono crescere a quote più basse. Robusta è venduto a metà del prezzo di Arabica e spesso viene usato come riempitivo in mischia.

granos-cafe-2

Con le voci che prevedono che le riserve di caffè arabica nella sua varietà, sono vicine all’esaurimento, gli investitori sono già stati avviati cercando di raccogliere materie prime. Ciò ha provocato non solo una salita del prezzo nella gamma di cui parliamo sopra, ma ha significato anche una spinta per la varietà di caffè Robusta che si caratterizza  come spiegato per essere meno aromatico di quello precedente ma più fecuente e mescolabile. Così il prezzo del caffè ha conosciuto un picco, segnando un rimbalzo del 16% finora questo anno. Durante le sessioni passate ha anche toccato il massimo di 1.595 $ per tonnellata, una cifra che non era stata vista da marzo 2009.Tuttavia, per quelli che non hanno percepito questo cambiamento c’è ancora tempo. Gli esperti stimano ancora di dare un potenziale di crescita al caffè dello 0,31% a $ 1.600.

Quotazioni ferro

Le quotazioni del ferro diventano sempre più importanti per gli investitori che hanno interessi in investimenti sicuri e di lungo termine. Recentemente i prezzi del ferro sono saliti in modo considerevole permettendo a quelli che – beati loro- avevano investito in questo metallo dei guadagni astronomici. Per coloro che vogliano ancora aprofittare del rally di questo valore Cambiodollaroeuro pubblica una lista delle imprese produttirici di ferro più importanti al mondo. Questo è il primo post di una serie per non appesantire con la lista…

Iron. Foto: Commons Wikimedia

Iron. Foto: Commons Wikimedia

Companies producing Iron Ore
Company Name Operations Countries
(Governments) Zaporizhia Iron Ore Integrated Plant, PrivJSC Ukraine,
(Private) Eruu Gol, Karelsky Okatysh, Korshunovsky GOK (Korshunov Mining Plant), Mikhailovsky GOK, NAMISA (CFM) and Severniy GOK (Pivnichny GOK / Northern Mining) Brazil, Mongolia, Russia, and Ukraine,
(Privately Held) LabMag, Serra Azul Mines (LM Brasil/MPP) and Sukha Balka Brazil, Canada, and Ukraine,
(Public Shareholders) Karelsky Okatysh Russia,
(Various) Bakalskoye RU, Evrazruda, Inguletsky GOK, Jimblebar, Kachkanarsky (KGOK), Las Encinas (LESA), Lebedinsky GOK, Marcona, Minas-Rio Project, Olkon (Olenegorsk GOK), Peña Colorada, Poltava (Gorishne-Plavninskoye), Usiminas Mines and Vysokogorsky VGOK Australia, Brazil, Mexico, Peru, Russia, and Ukraine,
African Minerals Limited Marampa Project Sierra Leone,
African Rainbow Minerals Beeshoek and Khumani South Africa,
AK Steel Holding Corporation United Taconite USA,
Altos Hornos de Mexico SAB de CV La Perla / Hercules Mexico,
AMCI ConsMin (Cayman) L.P. West Pilbara Project Australia,
An Feng Steel Co Ltd Tallering Peak Australia,
Anglo American plc Amapá and Minas-Rio Project Brazil,
Anshan Iron & Steel Group Corporation Dagushan, Gongchangling Complex (GCL), Hujiamiaozi (Anqian Mining), Karara Hematite (Mungada Ridge), Karara Magnetite Project, Koolyanobbing Iron Ore Project and Qidashan Australia, and China,
Anyang Iron and Steel Group Corporation Wuyang Mining Company China,
Aquila Resources Limited West Pilbara Project Australia,
ArcelorMittal Empire Mine, Faleme, Guelb El Agareb, Hibbing Taconite, Las Truchas / Volcan (Sicartsa), Minorca, Mont-Wright (AMMC), Peña Colorada, Serra Azul Mines (LM Brasil/MPP), Sishen, Wabush Mines and Yekepa (Mt Nimba) Brazil, Canada, Liberia, Mauritania, Mexico, Senegal, South Africa, and USA,
Assore Limited Beeshoek and Khumani South Africa,
Atlas Iron Limited Abydos, Pardoo, Ridley Magnetite Project and Wodgina Australia,
Aurox Resources Limited Balla Balla Australia,
Australasian Resources Limited Balmoral South Australia,

Investire in Argento? Asia in movimento

Dopo l’ultima crisi globale investire in metalli preziosi è diventato di nuovo l’investimento “rifugio” per molti risparmiatori. Molti si chiedono, per esempio, se l’oro sia un buon investimento. Le materie prime sono un investimento più adatto al lungo termine e sul quale gli esperti sconsigliano di speculare nel breve termine, ma consigliano di farlo (investire) durante i periodi di recessione economica. Vediamo oggi che anche i prezzi dell’argento potrebbero segnare il 2010 come l’anno dei metalli preziosi.

Argento investimento. Foto: financialrich.com

Argento investimento. Foto: financialrich.com

In un anno il prezzo dell’argento è salito del 32% e secondo alcuni analisti…

Continua a leggere Investire in Argento? Asia in movimento…

Oncia Argento

L’oncia d’argento è una delle principali fonti di ricchezza per gli investitori nell’arco del 2009 ed il 2010. I metalli preziosi hanno accumulato significativi aumenti di prezzo grazie ad una combinazione di fattori. Tra questi si segnalano: la ricerca della copertura per timore dinflazione nel medio termine, il ciclo positivo nel prezzo delle materie prime con la forza della crescita nel sud est asiatico ed in particolare la decisione della Federal Reserve di aumentare il programma di acquisto attraverso il cosiddetto ‘Quantitative Easing‘. Nel breve termine, l‘oncia dargento dimostra segni di debolezza e il venerdì scorso ha forato le principali linee di guida rialzista segnando un recente minimo di $ 28,108. Dobbiamo fare molta attenzione allimportante supporto dei 27,987. dollari.

Argento investimento. Foto: financialrich.com

Argento investimento. Foto: financialrich.com

Prezzo oro

Il prezzo dell’oro accumula un altro giorno positivo mentre gli investitori cercano i metalli preziosi come riserva di valore, intanto l’argento ha raggiunto il massimo degli ultimi 30 anni. L’oro si è apprezzato del 30% nel corso del 2010, in quello che è stato il decimo anno consecutivo di profitto a un tasso di crescita elevato al di sopra dei livelli del 2007. Agli inizi di dicembre ha raggiunto un record di $ 1,432.50, grazie alla crisi del debito in Europa e al calo della domanda di valute. Inoltre, l’apprezzamento dei metalli preziosi è stato anche incoraggiato dalla politica monetaria della Fed che ha spinto all’investitore a cercare oltre al mercato delle valute visto che i governi, al meno quello americano, hanno intenzione di continuare a stampare biglietti.

gold

Informazioni sul dollaro e l'euro. La pagina di Forex per entrare nel mondo delle valute.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti: