s
Cerca:

valute. Tutti i nostri post che parlano di: ‘valute’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica valute. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Europa in calo, Euro oscillante

c92ca833746e8d149efbeb2611650ecf

Secondo l’analisi periodico parte dal FTSE MIB, l’indice di Milano riporta un calo per la settimana appena conlcusa pari all’1.97% chiudendo la terza settimana di fila con un rendiconto sfavorevole. L’indice Nikkei di Tokyo, torna a essere favorevole dopo settimane di buio, questa settimana l’incremento è fissato a +2,54%, rinsaldando l’ottimo andazzo della scorsa settimana. Per quanto concerne il bilancio settimanale degli indici maggiori europei, chiude in calo il FTSE di Londra con un -1,76%, crolla pure il DAX di Francoforte in diminuzione dell’-1,12% nell’ultima settimana, il CAC di Parigi continua la linea di borse al ribasso con un bilancio pari al -1,85%, ultimo della lista l’IBEX di Madrid che negli ultimi 5 giorni perde il 2,77%, risultando il peggiore dei mercati europei. Chiude il quadro l’indice Dow Jones di New york, che nel corso dell’ultima settimana di operosità è in diminuzione dell’1,77%. L’Euro presenta una persistente ascesa nei confronti delle altre valute internazionali. Sul mercato delle materie prime, agro cedimento del Petrolio che perde in maniera notevole, stabilendo il prezzo sul mercato americano al momento a 97,18 dollari al barile.

Valute: le prospettive degli investimenti nella sterlina

holiday-money_1380231c

La sterlina è stata in grado di conseguire il suo maggior profitto verso l’ euro da gennaio 2009, quindi da 26 mesi all’incirca. Tale recupero è stato reso possibile grazie principalmente a quegli investitori che hanno speculato in gran numero sul sistema economico interno anglosassone, ritenuto nelle condizioni di riprendersi molto più rapidamenterispetto a quegli stati che sono nell’area dell’euro.

La sterlina si è apprezzata nei confronti del resto d’Europa, ma al contempo ha perduto terreno nei confronti del dollaro. Tra l’altro, sono molti gli studiosi di economia politica che hanno atteso le nuove movimenti di Bank of England, in primis l’accrescimento del tasso di mercato nel corso del terzo trimestre del 2011 e un importante aumento da parte della produzione nazionale, una stima più in alta rispetto alle aspettative dell’anno scorso (dicembre 2010).

Informazioni sul dollaro e l'euro. La pagina di Forex per entrare nel mondo delle valute.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia