s
Cerca:

La BCE sembra di adottare un rating interno del debito

L’istituto prevede misure per aiutare le banche spagnole, in base ad una procedura comunitaria. La Banca centrale europea (BCE) mira ad eliminare a medio termine le regole sulle qualifiche minime del debito sovrano europeo in modo che possa essere utilizzato come garanzia nelle operazioni di liquidità dell’ente, che avrebbero usato le loro proprie valutazioni, come indicato Banca centrale europea fonti. Nel breve periodo, dal momento che l’entità ancora non sarebbero stati disposti ad assumersi la responsabilità altamente tecnico e la politica di rating degli emittenti sovrani, i funzionari della BCE hanno deciso di istituire nuovi modi immediati per aiutare le banche spagnole. In questo senso, una delle fonti ha detto a condizione di anonimato che l’istituzione possa rilassare i requisiti per l’uso a garanzia dei debiti e garanzie ipotecarie molto comune tra quelle presentate da banche spagnole, osservando che questo Venerdì sarebbe stato rilasciato ulteriori dettagli.

I movimenti avvengono prima che il rischio delle obbligazioni spagnoli devono assumere una penale del 5% extra al momento dell’accettazione in operazioni di rifinanziamento della BCE in caso di Spagna abbassato il rating di credito per vedere la piccola agenzia canadese DBRS, dopo quelle adottate dalla struttura a tre di rischio maggiore (Standard & Poors, Moody e Fitch). Con la creazione di un sistema interno di rating, la banca centrale potrebbe ridurre notevolmente l’influenza di queste agenzie di rating, anche se sarebbe una questione delicata sul piano politico per la BCE. “Nel caso in cui il Consiglio direttivo della BCE ha deciso questo ridurrebbe l’influenza controverso di Standard & Poor, Moody e Fitch”, hanno detto da una delle banche centrali della zona euro. Al momento non è ancora chiaro quali criteri verrebbe applicato dalla BCE in futuro in caso di cancellazione della norma vigente sul rating del debito sovrano. Nel frattempo, in Germania, nello stesso periodo, il tasso equivalente è stato svalutato del 14% (vale a dire, le sue esportazioni diventano più economiche in tale proporzione). Inevitabilmente, questo esportazioni effettuate dalla Spagna e Italia e Germania si rifiuta di crescere. Nel decennio precedente la crisi, le esportazioni totali dalla Spagna (espresso come percentuale del totale economia) è sceso del 3,4% e l’Italia, in 1%, mentre quelli in Germania sono aumentate una notevole 20%. Nonostante questo, l’economia spagnola è cresciuta ad un tasso doppio di Italia, l’espansione economica, come sappiamo, si è basata sul settore delle costruzioni. In Spagna, l’industria è cresciuta dal 4% dell’economia nel 1995 al 12% nel 2007. In Italia è passata dal 4% al 6%. Questo spiega in parte perché le banche spagnole sono più deboli degli italiani. Spagna e Italia devono cercare nuove fonti di crescita economica. E queste possono venire solo da un settore privato in grado di competere sui mercati mondiali. Questo, l’austerità non fiscale e acrobazie finanziarie, è ciò che impedisce al paziente deve tornare regolarmente al ICU. o studio della BCE, senza agenzie di rating. La Banca centrale europea ( BCE ) mira ad eliminare a medio termine norme relative alle qualifiche minime del debito sovrano europeo in modo che possa essere utilizzato come garanzia nelle operazioni di liquidità dell’ente, che avrebbe di utilizzare le loro proprie valutazioni, riferiscono le fonti della Banca centrale europea.

 

 

Leggi altri articoli del nostro blog che parlano di: