s
Cerca:

analisi borsistico. Tutti i nostri post che parlano di: analisi borsistico

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica analisi borsistico. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Borse europee

Giornata di tendenze miste oggi, nelle borse della vecchia Europa, con un fitto programma di dati macroeconomici. Mentre la delegazione dell’Unione europea in Grecia osserva con attenzione i conti del paese di Papandreou per risolvere i problemi di debito europeo gli osservatori UE sembrano cercare di giustificare il rifinanziamento tramite una nuova tranche di pacchetto di salvataggio da 15.000 euro ad ogni modo. Intanto la Grecia emette un 300 milioni di euro sul mercato ad un interesse al di sotto del 5% sfoggiando una sicurezza nel mercato a reddito fisso che ha perso da tempo. Gli analisti dicono che questo è un buon momento per il debito greco visto che gli indici danno segni di forte miglioramento sui mercati grazie a risultati come quello del Sentix pubblicato ieri. Per quanto riguarda appunto il fronte macroeconomico sappiamo che l’economia francese crescerà dello 0,8% nel primo trimestre di quest’anno, secondo la prima stima della Banca centrale del paese. In aggiunta ai dati della crescita francese sono oggi anche la pubblicazione dei dati di bilancio del Paese deficit e tedesco figure di produzione industriale.

euro-soldi-tasse

E non sono stati buoni. Nonostante la fiducia del mercato nel vecchio continente aumenta, la produzione in Germania è tornata nel mese di dicembre 2010 ad una decrescita del 1,5% rispetto a novembre. Questo è quanto emerge dai dati provvisori diffusi oggi dal ministero dell’Economia del paese in Germania. Adesso si parla di tendenza visto che nel mese di novembre vi era stata una flessione del 0,6% rispetto al mese precedente. Secondo il Ministero, mentre la produzione industriale cala solo dello 0,1% nel settore delle costruzioni è sceso del 24,1%, soprattutto a causa di condizioni invernali, e un maggiore prezzo dell’ energia 0,3%.  Per quanto riguarda i dati francesi il paese dichiara un deficit di bilancio record di 148.798.000 € nel 2010. Rispetto ai 138.029.000 € l’anno sembra che non sia modellino in quanto alle richieste di riduzione del deficit fatte da Jean Claude Trichet. Non tanto come la Grecia, l’Irlanda o la Spagna. Le spese di amministrazione statale sono cresciute del 15,9% a 425.650 milioni di euro, mentre i ricavi aumentano anche allo stesso tasso fino a stabilirsi a € 274.887.000.

Informazioni sul dollaro e l'euro. La pagina di Forex per entrare nel mondo delle valute.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia