s
Cerca:

Cambio Sterlina. Tutti i nostri post che parlano di: Cambio Sterlina

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Cambio Sterlina. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Dollaro / Sterlina: il Cable

Gli operatori di forex usano parole in gergo come Cable. Il termine che stando ad un traduzione letterale potrebbe portarci a confusione -pensando ad un cavo o chissà che altro- significa invece cross dollaro/sterlina. A volte Cable può usarsi anche per definire il pound britannico, cioè la Sterlina.  Le origini del termine rimontano all’epoca in cui il cross dollaro/sterlina si comunicava con il telegrafo via cavo. Gli operatori di questo campo a volte vengono chiamati “cable dealers”.

Dollaro Euro e Libra uniti da un "cavo". Pick: www.forexprofitingpro.com

Dollaro Euro e Libra uniti da un "cavo". Pick: www.forexprofitingpro.com

Cambio dollaro sterlina

Il Cambio Sterlina Dollaro sta mostrando segni di forza dopo il completamento del trend correttivo che ha fatto a seguito di una brusca frenata alle porte di 1,6. Il cable (Cambio Sterlina Dollaro) sembra essere affine alla tendenza al rialzo del suo cross gemello il Cambio Euro-Dollaro. Questo nonostante la dichiarazione della Fed di ieri che ha chiuso la porta alle misure quantitative in un periodo di breve termine. La chiave per il mercato è la frase nella quale la FED assicura che “non scarterà la possibilità di intervenire se fosse necessario. Inoltre e proprio nel breve termine, il cross arriva davanti alla resistenza di 1,5716 e 1,5729 un limite che, se venisse superato, potrebbe portarlo di nuovo in zona 1,6 .

Dollaro, Sterlina, Euro.

Dollaro, Sterlina, Euro.

Cambio Yen Sterlina

Il cambio sterlina yen è immerso in un chiaro trend ribassista dopo il picco nel mese di luglio 2007 intorno ad area 251. Da allora ha visto un minimo di 118,85 nel gennaio 2009 e si continua a muovere in una direzione laterale che -in funzione del grado di percezione del rischio nei mercati finanziari- manterrà la volatilità ed il trend negativo. In un primo momento, si stima che, l’avversione al rischio rimane -per il deterioramento dei dati macro nelle principali economie- ed il cross potrebbe andare a cercare il sostegno di 126,81. A livello macro, Regno Unito e Giappone, secondo le ultime previsioni Fmi cresceranno ad una velocità molto inferiore al loro potenziale nei prossimi anni. Per il Giappone è prevista una crescita del 2,4% nel 2010 e 1,8% nel 2011 e nel Regno Unito tra il 1,2% e 2,1% tra quegli anni.

pound

Sterlina Dollaro. Ai massimi dopo il calo della disoccupazione Uk

Sterlina dollaro. Il cable arriva ai massimi intraday superando i 1,5420 dollari nel cross sterlina dollaro. I dati favorevoli che arrivano dal regno unito sulla disoccupazione -hanno battuto tutte le stime degli analisti- trascinano la moneta britannica verso l’alto. Il periodo infatti è favorevole alla sterlina visto che dollaro e monete asiatiche hanno subito un arresto e la fiducia degli investitori potrebbe iniziare a rivolgersi verso investimenti sicuri come l’oro o valute con forti possibilità di recupero come – la campagna elettorale ha devaluato troppo la valuta e potrebbero esserci rimbalzi- la sterlina.

DollarEuroPoundMouse_XS[1]

Quotazione oro e consigli per l’investimento

Ritorna l’avversione al rischio sui mercati dopo le notizie negative per le valute. L’euro per esempio è stato duramente colpito dal caso Goldman (così come l borse internazionali) dopo un momento di debolezza post Grecia e mentre cercava un consolidamento di posizioni. Anche la sterlina è in ribasso per la campagna elettorale. E che l’Europa abbia perso quasi 15.000 milioni di euro in una settimana- dovuto alla cancellazione di decine di migliaia di voli internazionali- non è nemmeno estraneo al fatto che il mercato stia cercando di capire se adesso l’oro è un buon investimento.

Ogni tanto succede. Il “toro” rimane senza fiato e gli investitori più prudenti cercano di guardare oltre il breve termine per investire in materie prime come un investimento “rifugio” lontano dai rischi e la volatilità di un mercato (per esempio il Forex) che attraversa situazioni complicate da preveder, persino per gli analisti.


gold

Investimento in oro. Disegno: www.scottfish.com

Ora passiamo all’oro. L’oncia continua a luccicare da mesi in una posizione molto comoda in area 1.000 dollari l’oncia. Dalla grafica vediamo come il movimento dei prezzi -dal 3 dicembre dell’anno scorso con un massimo di 1.226 dollari- ha portato il metallo a scendere fortemente prima di fermarsi sul tranquillo fondale dei 1.000. Ed è rimasto li. In attesa degli investitori che sarebbero arrivati in volumi direttamente proporzionati alla crescita dell’avversione al rischio.

Oro Dollaro (oncia trend). Grafica: Bolsamania.com

Oro Dollaro (oncia trend). Grafica: Bolsamania.com

Se questa avversione –sentimento del mercato che si prova quando l’intuito dice “scappa”- continuasse potremmo fissare una strategia di compere in oro sino ai 1.165,00 dollari. Da li in poi il rischio sale. Ma sino a quella cifra si tratta di un movimento profittevole e poco pericoloso. Tuttavia facciamo attenzione agli oscillatori, gli analisti sono convinti che il prossimo trend sarà ribassista e investire in oro, si sa, nonè mai un buon affare nel breve periodo.

Sterlina Dollaro, Euro Sterlina: Un rimbalzo annunciato

La Sterlina sale senza imbarazzo in tutti i cross. La salita della moneta britannica soprattutto nel cable conferma le possibilità di rimbalzo annunciate da nostri post precedenti. Anche se i rally iniziano a sgonfiarsi dopo la propensione al rischio di ieri la spinta è stata sufficiente per una sterlina sostenuta ancora dai dato macro positivi e la relativa calma della campagna elettorale inglese.

Il cable potrebbe rimanere alto e trarre qualche vantaggio da questo momento di ottimismo relativo prima del dibattito nazionale televisivo che si terrà questa sera in UK. La situazione in area 1,55 potrebbe spingersi in un eventuale rimbalzo sino 1,5575 mentre contro la Sterlina l’euro potrebbe provare a superare le 0,8750.

Gordon Brown osserva il futuro della sterlina. Foto: www.chinadaily.com.cn

Gordon Brown osserva il futuro della sterlina. Foto: www.chinadaily.com.cn

Cambio Sterlina Dollaro. Discesa con possibilità di rimbalzo

Buone notizie per la valuta britannica, che -dopo una riduzione del deficit commerciale UK– vede buone possibilità di recupero.  Una opportunità per gli investitori di breve periodo, visto che sono attese forti volatilità nel Cable durante le elezioni britanniche. Al momento l’impatto politico ancora non si è fatto sentire e la Sterlina è alla prova dei 1,5450 dollari. Se nella giornata di oggi ci fosse una correzione del trend e il Cable arrivasse a toccare il supporto 1,5350 o a romperlo le possibilità di un recupero o rally sono importanti.

Dollaro, Sterlina, Euro.

Dollaro, Sterlina, Euro.

Tassi d’interesse invariati? BCE e BoE in riunione Politica Monetaria

Sono veramente poche le aspettative dei trader, del mercato di Forex, sulle riunioni odierne della Boe e della BCE. I tassi d’interesse rimarranno stabili ed ancorati. A Londra allo 0,5% senza novità. All’Eurotower invece le novità ci saranno ma niente a che vedere con i tassi- che sicuramente resteranno al minimo storico dell’1%– ma con i commenti relativi alla situazione della Grecia. Trichet dovrebbe parlare del debito greco prima della fine della giornata. Leggi il nostro riassunto dell’ultimo discorso di Trichet.

Nessun cambiamento in vista.

Nessun cambiamento in vista.

Sull’altra sponda dell’oceano, il Presidente della FED, Ben Bernanke, è intervenuto ieri sulla questione dell’economia, ammettendo che non siamo ancora completamente fuori dai guai e sottolineando che l’economia americana è ancora ben al di sotto del suo potenziale.

Euro e Sterlina, i Tassi della Bce e BoE non romperanno la stabilità delle valute europee

Oggi i principali cross sul mercato Forex continuano a muoversi senza una direzione specifica mantenendo alta la volatilità. Il trend si manterrà per tutta la giornata e i dati macro, anche se di importantissimo livello come le riunioni della BCE (Banca Centrale Europea) e la BoE (Bank of England) per decidere i tassi d’interesse, non avranno grande impatto sul mercato. Vediamo lo stato di salute dell’Euro e della Sterlina:

global_currency

Euro: il cross Euro Dollaro continua a sprofondare e arriva all’1,33 e 1,3267 come prossimi obiettivi. La conferenza stampa di Trichet sono sarà motore di movimento per il cross visto che il presidente della BCE non parlerà dell’Euro ma de la misure di garanzia.

Sterlina: il Cable si dimostra incapace di flettere sotto quota 1,5130 anche se i PMI dei servizi di ieri sono andati peggio delle attese e l’asta di Gilt con scadenza a 5 anni sono fattori di fiducia per quelli che decideranno di comprare oggi. Infatti il Cable potrebbe rompere l’1,5325 grazie ai dati della produzione industriale spingendo anche sul cross Euro-Sterlina.

Sentimento del mercato, dannoso per Euro e Sterlina

Nel brevissimo termine – compariamo la giornata di ieri con la mattinata di oggi – il mercato di Forex è appena uscito da una tempesta nata dal “sentimento del mercato”. Le attività di ieri hanno registrato movimenti importanti motivati innanzitutto dalla possibilità di un default totale dell’economia greca dato che per la Grecia è scaduto il tempo reale di pagamento ai creditori.

L'inmancabile cartoon di Kal, copertina del The Economist nel 1989

L'inmancabile cartoon di Kal, copertina del The Economist nel 1989

Da poco abbiamo conosciuto la notizia di un tour improvvisato da parte di George Papaconstantinou negli Usa per vendere Bond ellenici e a tutti è oramai nota la situazione che attraversa l’economia del paese, il piano di salvataggio approvato da Merkel, BCE e FMi, i suoi effetti sull’Euro, sull’economia europea ed il nervosismo suscitato nelle istituzioni UE. Ma da quello che leggiamo su i giornali (o anche su questo blog) ad un vero e proprio default ci vuole un po’ di strada.

Tuttavia i mercati si muovono in base al “sentimento” e per il Forex i sentimenti contano parecchio, soprattutto nelle operazioni di brevissimo tempo. Per la Grecia è arrivata l’ora di restituire i prestiti, e ieri –speculando su questa notizia- il mercato è impazzito. Di conseguenza l’Euro slitta contro il dollaro e scivola giù anche la Sterlina.

Il fatto non è che gli operatori mettano in dubbio l’attendibilità del piano di salvataggio all’economia greca; bensì si tratta del fatto che la speculazione sulla situazione della Grecia è profittevole per molti. Facciamo attenzione dunque con i nostri investimenti nel breve termine e diversifichiamo le nostre valute in portafoglio. Il Dollaro ne uscirà sicuramente rafforzato nei cross con la Sterlina e l’Euro; e per questi due potrebbe iniziare un periodo di speculazione negativa motivato soprattutto da quel “sentimento”  che il Wall Street Journal  definiva ieri come “ansietà crescente”.

Informazioni sul dollaro e l'euro. La pagina di Forex per entrare nel mondo delle valute.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti: